Prima metà del 2019 rese incerte prospettive per il trasporto aereo in Europa

0
32

Il traffico passeggeri negli aeroporti europei è cresciuto di un +4,3% nel primo semestre di quest’anno, significativamente più lento rispetto allo scorso anno (+6.7%).

googletag.cmd.push(function() {googletag.display(‘leaderboard0_728x90’);})

BRUXELLES – aeroporto Europeo e del commercio del corpo, ACI Europe, ha rilasciato il suo traffico aereo di report per il mese di giugno, 2t & H1, la misura di tutti i tipi di aviazione civile voli passeggeri: servizio completo, a basso costo e charter.

Il rapporto rivela che il traffico passeggeri negli aeroporti europei è cresciuto di un +4,3% nel primo semestre di quest’anno, significativamente più lento rispetto allo scorso anno (+6.7%).

Olivier Jankovec, Direttore Generale di ACI Europe, ha commentato: “il traffico Passeggeri in crescita ha certamente rallentato quest’anno rispetto a quelli precedenti, ma rimane comunque abbastanza resistente – soprattutto considerando la serie di economico, geopolitico e di altri specifici del settore sfide che dobbiamo affrontare. Il rallentamento della crescita economica in Europa, guerre commerciali e Brexit non aiutano né sono in aumento bollette di carburante, BANCOMAT interruzioni, la compagnia di consolidamento e di messa a terra di aeromobili & ritardi di consegna. I movimenti aerei sono stati in continuo rallentamento da +6,2% di dicembre scorso, a solo +1,6% nel mese di giugno. Questo dimostra quanto il rischio compagnie aeree a diventare in termini di capacità di distribuzione e di sviluppo della rete.”

Poi ha aggiunto: “Il crollo del traffico merci, è veramente morde il momento. E non è sempre meglio, a giugno, registrando un calo di -7.1% – la peggiore performance mensile in più di 7 anni. Questo non promette nulla di buono per i prossimi mesi, in particolare, come il traffico di passeggeri di solito non rimangono completamente isolati dalle tendenze nel traffico merci.”

UE Aeroporti Traffico Passeggeri in testa a +4.7%
Il mercato dell’UE mantenuto in costante crescita nel corso H1, con il traffico passeggeri prestazioni di tenuta costante tra il 4,5% e il 5% su un mese per mese base nel periodo in esame.

Aeroporti Austria (+20%), Croazia (+10,5%) e l’Estonia (+10.5%) ha registrato una crescita a due cifre in H1, con quelli Lussemburgo, Portogallo, Spagna, Lettonia, Polonia, Ungheria e Romania anche di crescita ben al di sopra della media UE. Al contrario, la Bulgaria (-2.5%) e Svezia (-4.1%) ha riferito che il traffico passeggeri in calo, mentre la crescita è stata del piatto, nella vicina Danimarca (+0.3%). Belgio, paesi Bassi, Slovenia e regno UNITO in modo significativo, mentre la media dell’UE, la seconda e ulteriore rallentamento nel mese di giugno (+0.9%).

Di conseguenza, tra i più grandi/capitale gli aeroporti dell’UE, i migliori risultati sono stati ottenuti da Berlino TXL (+25.2%), Vienna (+23,9 per cento), Tallinn (+10.5%), Dusseldorf (+10.4%), Milano Malpensa (+10.2%), Londra-Luton (+9.6%), Riga (+9.5%), Lussemburgo (+9.0%), Bucarest Otopeni (+8.2%), Londra (+7.8%), Atene (+7.7%), Budapest (+7,5%) e Varsavia (+7.4%).

Non-UE Aeroporti Traffico Passeggeri a +2,9%
Aeroporti nel non-UE è cresciuto a un ritmo più lento nel 1 ° semestre, principalmente a causa del traffico perdite in Turchia (-1.4% – a causa della recessione che ha colpito il paese) e l’Islanda (-20.3% – a seguito del fallimento di WOW negli ultimi giorni di Marzo), così come quasi una crescita piatta in Norvegia (+0.9%).

Tuttavia, il traffico passeggeri in Ucraina, Georgia, Albania e Macedonia Settentrionale rimase estremamente dinamico, il raggiungimento di una crescita a doppia cifra. Vale anche la pena notare che il traffico di passeggeri in Turchia migliorato in Q2 e ha finito di postare un impressionante +7.1% di crescita nel mese di giugno – la segnalazione di un recupero.

Le migliori performance tra i più grandi/capitale non aeroporti dell’UE è venuto da Kiev-Boryspil (+20,1 per cento), Mosca-Sheremetevo (+14,1 per cento), Mosca-Vnukovo (+13.8%), Antalya (+13.4%), Pristina (+12.5%), Tbilisi (+11.7%), Tirana (+11.1%) e San Pietroburgo (+10.3%).

Major & Più Piccoli Regionali Più Deboli
Il traffico passeggeri presso le Major (top 5 aeroporti Europei) è cresciuto di appena +2.3% durante H1. Parigi CDG (+7.2%), ha portato la lega, seguita da Francoforte (+3.0%), mentre i guadagni sono stati limitati, la capacità è limitata a Londra-Heathrow (+1,7%) e Amsterdam-Schiphol (+1.4%). Istanbul-IST/ISL? visto il traffico passeggeri sfuggente (-2%).

La maggior parte dei grandi aeroporti regionali raggiunto la doppia cifra il traffico passeggeri in crescita nel 1 ° semestre, tra cui Siviglia (+21,4%), I Cracovia (+19,3 per cento), Nantes (+18.3%), Bari (+13%), Valencia (+12.3%), Bordeaux (+12%), Napoli (+10.8%), Bologna (+10.3%), Sochi (+10,2%) e Porto

(+10%). Tuttavia, i piccoli aeroporti regionali, in modo significativo, mentre, con il loro traffico passeggeri a malapena aumentare al +1%. Eppure, alcuni di loro sono riusciti a postare una crescita impressionante, come Ohrid (+62.9%), Zara (+37.6%), Batumi (+30%), Newquay (+29.4%), Kharkiv (+25.5%), Memmingerberg (+25,4 per cento), Sibiu (+25%), Ragusa (+17.4%), Iasi (+16.8%), Brno (+17.7%) e di Ostenda (+15,4 per cento), Kaunas (+15,1%) e Brest (+13,9% in).

H1 Top 5s
Durante H1, aeroporti accogliente, più di 25 milioni di passeggeri all’anno (Gruppo 1), aeroporti accogliente tra i 10 e i 25 milioni di passeggeri (Gruppo 2), aeroporti accogliente tra i 5 e i 10 milioni di passeggeri (Gruppo 3) e aeroporti accogliente meno di 5 milioni di passeggeri all’anno (Gruppo 4) ha riportato una media di regolazione +3.9%, +6.1%, +4.2% e +1.9%.

Gli aeroporti che registrano la più elevata aumenta il traffico passeggeri sono come segue:

  • Gruppo 1: Vienna (+23,9%) Per Mosca SVO (+14,1 per cento), Antalya AYT (+13.4%), Parigi CDG (+7,2%) e Madrid e Lisbona (+6.6%)
  • Gruppo 2: Berlino (TXL) (+25.2%), Kiev-Borispol KBP (+20,1 per cento), Mosca DMO (+13.8%), Dusseldorf (+10,4%) e San Pietroburgo (+10.3%)
  • Gruppo 3: Siviglia (+21,4%), I Cracovia (+19,3 per cento), Nantes (+18.3%), Bari (+13%) e Valencia (+12.3%)
  • Gruppo 4: Ohrid (+62.9%), Zara (+37.6%), Batumi (+30%), Newquay (+29.4%) e Bucarest (+28.6%)

Il ‘ACI Europe il Traffico dell’Aeroporto di Report – giugno, 2t & H1 2019″, che comprende 242 aeroporti in totale rappresentano oltre l ‘ 88% degli Europei aria del traffico passeggeri.

Grazie per il nuovo aeroporto di Istanbul di prendere completamente sopra il traffico passeggeri da Istanbul-Ataturk, il 5 aprile 2019, il dato riportato è basato sul traffico di passeggeri gestiti da Istanbul-Ataturk, fino a quando e successivamente sul traffico passeggeri gestiti dal nuovo aeroporto di Istanbul.