In India, per mano di persone dati Americani possono solo sognare

0
15

In India, per mano di persone dati Americani possono solo sognare ofBacked dalla Reserve Bank of India, è un ambizioso approccio che combina la protezione della privacy con di credito di segnalazione: se funziona, potrebbe sbloccare il mercato del credito per milioni di Indiani, offrendo nuovi livelli di sicurezza dei dati e dei consumatori di controllo.Bloomberg|Gen 13, 2020, 10.34 AM IST0Comments
BCCLDa Saritha Rai

L’India ha più di 560 milioni di utenti internet, tutte le generazione di dati da un terabyte. Presto avranno una quantità senza precedenti di controllo sul digitale finanziari impronte, con la possibilità di decidere cosa condividere, con chi e per quanto tempo.

India top banche sono sempre pronto a rotolare fuori di un sistema che consenta ai consumatori di avere accesso ad un’ampia fetta dei loro dati finanziari e permette loro di condividere istantaneamente. Sostenuto dalla Reserve Bank of India, è un ambizioso approccio che combina la protezione della privacy con di credito di segnalazione: se funziona, potrebbe sbloccare il mercato del credito per milioni di Indiani, offrendo nuovi livelli di sicurezza dei dati e dei consumatori di controllo.

L’India è uno di una manciata di iniziative in tutto il mondo per restituire il controllo dei dati ai consumatori, in particolare con la “open banking” movimento in Europa e in Australia. India approccio è unico-si affida a terzi per mediare spesso complicato processo di condivisione delle informazioni — e così è il suo target di popolazione, che è prevalentemente poveri e, ora come ora, sono esclusi dal sistema bancario formale.

“Solo l’India ha una soluzione per una scala,” ha detto Infosys presidente Nandan Nilekani, che è stato un consigliere di questa iniziativa e di altre importanti tech riforme. “Questo è il futuro.”

Come funziona

Il conto “aggregatore” di sistema, verranno offerti dalle banche e concesso in licenza da India: banca centrale, che regolano anche la raccolta e condivisione dei dati. Accedendo applicazioni autorizzate, gli utenti saranno in grado di mettere insieme tutti i tipi di dati finanziari — modelli di spesa, fattura di rimborso, dichiarazioni fiscali, operazioni commerciali-in modo che essi possono scegliere di condividere istantaneamente e temporaneamente nel perseguimento di prestiti, prodotti di investimento o anche l’assicurazione.

Un potenziale mutuatario potrebbe, per esempio, il rilascio di parte dei suoi beni-e-servizi depositi fiscali di convincere un finanziatore del merito di credito. Una fruttivendola senza garanzie per eseguire un prestito potrebbe condividere un rendiconto economico e finanziario o utilizzare un telefono cellulare di rimborso storia per dimostrare l’affidabilità.

In India, recentemente istituita digitale di regole e prassi di porre le basi per questo tipo di sistema. La banca centrale ora richiede dati finanziari di essere segnalato in standard, formato leggibile dalla macchina, il che significa che è più facile automaticamente fetta e condividere. Anche l’India ha una storia del collezionismo e tutela enormi set di dati personali, tra cui biometrici e pagamenti informazioni.

Un approccio diverso

Il nuovo impianto consentirà di prestatori di servire milioni di piccole aziende Indiane che hanno bisogno di prendere in prestito una stima di 1,5 trilioni di rupie ($21 miliardi di euro) di un mese, ha detto BG Mahesh, co-fondatore di Sahamati, un collettivo non-profit di conto aggregatori.

“Le piccole banche possono competere in questo nuovo livellato il campo di gioco dando fuori bustina di prestiti alle imprese che non hanno beni che il flusso di cassa”, ha detto.

Indipendentemente da ciò, gli utenti Indiani che si sono nuovo, immediato accesso alle proprie informazioni finanziarie, e potrai controllare chi vede che cosa e quando. Si tratta di un marcato contrasto con ciò che accade negli stati UNITI, dove tre grandi agenzie di credito di segnalazione raccogliere — e rivendere — una limitata gamma di consumatori ” dati finanziari direttamente dalle banche, con una rapida consenso.

E ‘ anche un diverso approccio alla raccolta di dati e la privacy che in Europa il nuovo Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati, che rafforza i diritti dei consumatori, ma consente comunque di singole aziende traccia dati degli utenti.

India account “aggregatori” sono parte di un più ampio spinta a conformarsi a un 2017 sentenza della Corte Suprema, che lo ha designato la privacy come un diritto umano universale. Più tardi questo anno, il Parlamento Indiano a rinnovare il dibattito sulla Protezione dei Dati Personali di Bill, che pone esigenze di aziende di fare affari nel paese.

Per incoraggiare gli utenti

La Reserve Bank of India ha provvisoriamente concesso in licenza oltre una mezza dozzina di account aggregatori, tra cui Jio Soluzioni per l’Informazione, parte di Mukesh Ambani del Gruppo Reliance, e NESL Dati di Asset, un soggetto costituito da un consorzio delle più grandi banche. Diversi di loro hanno completato le prove sul sistema.

Allo stesso tempo, Sahamati sta lavorando per convincere le istituzioni finanziarie ad abbracciare il nuovo sistema. Più tardi questo mese, è in programma una manifestazione per incoraggiare tech start-up per sviluppare applicazioni compatibili. Già la State Bank of India, ICICI Bank, Kotak Mahindra Bank, e Axis Bank hanno firmato e stanno testando il sistema. Così il paese leader di regolatori finanziari.

Hanno anche bisogno di assicurarsi che le persone la utilizzano. India rating di credito del sistema è relativamente nuovo e copre solo una piccola frazione della popolazione. La modulistica e la documentazione necessaria per richiedere un prestito ha scoraggiati sia di piccole che di mutuatari e potenziali finanziatori. Il conto aggregatori di risolvere il problema, potenzialmente.

“Dobbiamo garantire che centinaia di milioni di Indiani con diversi livelli di alfabetizzazione e educazione di comprendere correttamente il consenso”, ha detto V. R. Govindarajan, co-fondatore e CEO di dati finanziari verificatore Perfios, che ha ricevuto un account aggregatore di licenza. “È un lavoro in corso e per il sistema per ottenere l’adozione di massa, dobbiamo evangelizzare.”